ORIGINI - GATTI DEL NORD

Vai ai contenuti

Menu principale:

CURIOSITA'
 

ORIGINI

 
 

Il gatto norvegese delle foreste è una razza tra le più antiche e mitologiche. Un' antica leggenda racconta, infatti, che Freya, la bellissima dea dell'amore e della fertilità, viaggiasse su un carro d'oro trainato da due imponenti e maestosi Norvegesi bianchi. Erano talmente possenti che Thor, dio della Forza, non riuscì a sollevarli da terra!

Passato poi alla storia come il gatto che i Vichinghi caricavano sulle loro imbarcazioni, per tenere lontano i topi durante le lunghe attraversate dei mari del Nord.

Il sacerdote danese Peter Clausson nel 1559, che a quel tempo viveva in Norvegia ed era molto interessato alla natura, divise le linci norvegesi in tre tipologie la lince lupo, la lince volpe e la lince gatto. Molto tempo più tardi fu chiaro che tutte le linci norvegesi appartenevano alla stessa identica classe e quello che vide il sacerdote era probabilmente il vero gatto delle foreste Norvegesi.

Questa splendida razza è giunta fino a noi scampando all'estinzione durante il secondo dopoguerra, e questo lo si deve ad un gruppo di appassionati, Helene Nordane ed Edel Runas, che registrarono la prima coppia nei Libri Origini e successivamente nel 1974 avvenne la nascita della prima cucciolata ufficiale della Fife.

Il primo club di razza venne fondato nel 1977 e così arrivò anche il riconoscimento ufficiale della Fife, mentre risale al 1988 l'arrivo in Italia dei primi Norvegesi, anche se qui da noi è una razza ancora poco conosciuta.

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu